Latitanza

Che la vita scorra in fretta senza che quasi ce ne accorgiamo è risaputo e, per fortuna, non è che uno stia lì a pensarci costantemente. Te ne rendi conto periodicamente; ad esempio, quando ti viene di dire “ma sì, facciamoci un giro su WordPress”, e ti accorgi che è quasi un mese che non scrivi e, soprattutto, che non leggi niente.

Stavolta non ho particolarmente voglia di interrogarmi sui perché e i percome sia successo; è anche il 10 luglio, fuori ci sono più di 35 gradi da due settimane e mancano solo 5 giorni alla meritatissima (sì, me lo dico da sola) settimana di ferie al mare. Non vedo l’ora di scendere dalla giostra della routine, anche se soltanto per una breve parentesi di vita vera.

► Play / II Pause

La fretta si innamorò della lentezza degli alberi e dei fiumi ma fu respinta. Allora si innamorò del tempo degli uomini e fu ricambiata.

Fabrizio Caramagna

Sono state settimane di corse forsennate a lavoro e a casa. Liste infinite di cose da fare, di impegni da incastrare. Quanto ho desiderato esistesse un tasto pausa da premere per poter riprendere fiato. Poi mi sono ricordata una cosa che sapevo già, ma che presa dalla fretta mi ero scordata: una roba del genere non esiste, a meno che non te la crei da solo. Ed eccomi qui, a scrivere di nuovo! 😉