Di perdono e saggezza

Il giorno in cui il bambino si rende conto che tutti gli adulti sono imperfetti, diventa un adolescente;
il giorno in cui li perdona, diventa un adulto;
il giorno che perdona se stesso, diventa un saggio.

A.A. Nowlan

Certi giorni mi sento particolarmente incline al perdono. Mi dico che in fondo siamo tutti esseri umani, che devono prendere ogni giorno tante decisioni, piccole o grandi che siano, e che quindi possono sbagliare. A volte perdonare è la cosa giusta da fare e non si può pretendere che chi è più grande di te sappia sempre, immancabilmente cosa è più giusto.
Altri giorni, invece, mi rendo conto sì che siamo tutti fallibili ma, mannaggia a chi ta muort, è mai possibile che esistano ultracinquantenni passivo-aggressivi ai limiti dell’impossibile che si comportano come bambini al primo anno di asilo?

Immagino che questo faccia di me una giovane adulta, che oscilla tra punte di maturità e regressione agli stadi ribelli dell’adolescenza.
Insomma, del saggio, ancora, non si vede neanche l’ombra.

Annunci

The Photo Challenge #34 – It is easy being green!

Green has always been one of my favourite colors, though I’m completely indecisive about this matter. I mean, all colors are beautiful in their own special way, right?

Anyways, I associate green primarily with spring, which is my favourite season, with slow walks in parks, with relaxing moments and with March.

For this week’s challenge I took a picture of my adorable pet, a snail that has been living on my kitchen’s window sill for about three (or maybe four) years now. Here she is in her green home while eating a green, fresh and delicious lettuce leaf.