Eppure, che dolore

Questo è dolore acuto. Diventerà cronico.
Vale a dire che sarà permanente ma forse non costante.
Significa anche che non ne morirai.
Non potrai liberartene, ma non ne morirai.
Non lo sentirai in ogni istante, ma non passerai tanti giorni senza provarlo.
Imparerai qualche stratagemma per attenuarlo o bandirlo, cercando di non finire per distruggere ciò che hai scelto e lo ha causato.
[…]
Eppure, che dolore. Da portarsi appresso e farci l’abitudine fino a quando è solo del passato che si soffre e non di qualsiasi presente possibile.

Mobili di famiglia, Alice Munro

E niente, mi pare che Alice Munro abbia già detto tutto.

donna-seduta-di-spalle-su-autobus

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...